Risorsa 1@1200x

Come risolvere il problema amianto: Incapsulamento

incapsulamento amianto cos'è come funziona

Indice Articolo

L’incapsulamento, una alternativa più economica alla rimozione dell’amianto

Se sei qui, stai probabilmente cercando una risoluzione a un qualche manufatto in amianto che hai a casa o presso la tua azienda, che sia un Capannone Industriale, un capannone agricolo o altre costruzioni in generale.
Nell’affrontare la complessa questione dell’amianto nei manufatti edilizi, oltre alla più nota rimozione e bonifica dell’amianto, l’incapsulamento si configura come una prospettiva innovativa, più economica e più rapida. Questa strategia infatti offre un’alternativa valida e sostenibile alla rimozione tradizionale.
Ma in cosa consiste l’incapsulamento dell’amianto? In questo articolo, esploreremo dettagliatamente il concetto di incapsulamento dell’amianto, focalizzandoci sui motivi che lo rendono una soluzione rilevante per la gestione sicura di questo materiale potenzialmente pericoloso.

Cos’è e come funziona incapsulamento amianto?

L’incapsulamento dell’amianto è una pratica che mira a contenere e sigillare i materiali contenenti amianto per prevenire il rilascio di fibre dannose nell’ambiente circostante. Questa tecnica coinvolge l’applicazione di un materiale sigillante o rivestimento sulla superficie del materiale contenente amianto per intrappolare le fibre e prevenire la dispersione nell’aria.
Possono essere impiegati prodotti impregnanti, che penetrano nel materiale legando le fibre di amianto tra loro e con la matrice cementizia, e prodotti ricoprenti, che formano una spessa membrana sulla superficie del manufatto. Ai ricoprenti possono essere aggiunti additivi che ne accrescono la resistenza agli agenti atmosferici e ai raggi U.V. e con pigmenti.
Il cuore dell’incapsulamento dell’amianto risiede quindi nella sua efficacia nel neutralizzare il rischio potenziale senza dover procedere alla rimozione fisica del materiale.
L’aspetto tecnico dell’incapsulamento riveste una notevole importanza nel garantire la sicurezza e l’efficacia di questa pratica. L’intervento inizia con un’attenta valutazione dello stato del manufatto contenente amianto, identificando le aree potenzialmente più critiche o soggette a usura. Successivamente, si procede con l’applicazione di appositi trattamenti consolidanti che penetrano nel materiale, legando saldamente le fibre di amianto e impedendone il rilascio nell’ambiente. Questo processo, se eseguito da professionisti qualificati, garantisce un risultato durevole nel tempo, creando una barriera protettiva resistente agli agenti atmosferici e al passare del tempo. Inoltre, l’incapsulamento può essere un’opzione più veloce rispetto alla rimozione completa, consentendo una rapida messa in sicurezza delle aree coinvolte.
I materiali utilizzati per l’incapsulamento possono essere vernici, resine o altri prodotti specifici progettati per creare uno strato protettivo. Questo processo può essere utilizzato su una varietà di materiali, come tubi, guarnizioni, coperture di amianto e altro ancora.

Le 3 fasi dell’intervento di incapsulamento amianto

Come viene effettuato un intervento di incapsulamento amianto?
Generalmente è piuttosto breve e avviene in queste fasi:

  • Nella fase iniziale dell’incapsulamento, si utilizza un primer penetrante fissativo formulato con resine sintetiche a base d’acqua. Questi prodotti acquosi presentano un impatto ambientale significativamente inferiore rispetto ai solventi tradizionali. La funzione principale di questo primer è di penetrare in profondità, creando una superficie adatta all’adesione.
  • Successivamente, si procede con l’applicazione di un primer penetrante consolidante, anch’esso a base d’acqua, che penetra in profondità consolidando la matrice cementizia in cui sono inglobate le fibre di amianto.
  • Le fasi conclusive prevedono l’applicazione di una guaina liquida elastomerica impermeabilizzante. Quest’ultima è formulata con polimeri acrilici al fine di creare un rivestimento impermeabile.

In diversi contesti, dopo l’incapsulamento, si può optare per il confinamento dell’amianto. Questa pratica implica l’isolamento dell’area appena trattata dal resto dell’edificio, contribuendo a garantire un ulteriore livello di sicurezza e protezione.

Quanto dura l’intervento di Incapsulamento?

La durata dell’incapsulamento dell’amianto può variare in base a diversi fattori, tra cui le dimensioni dell’area interessata, lo stato del materiale contenente amianto e il tipo di trattamento impiegato. In generale, l’incapsulamento è un processo più rapido rispetto alla rimozione completa dell’amianto. Tuttavia, è importante sottolineare che la durata specifica può essere determinata solo dopo un’attenta valutazione da parte di professionisti del settore.
La procedura di incapsulamento di solito comporta fasi chiave come la preparazione della superficie, l’applicazione del trattamento consolidante e il monitoraggio post-intervento. La tempistica complessiva può essere influenzata dalla complessità dell’opera e dalla necessità di attuare misure di sicurezza supplementari. È sempre consigliabile consultare esperti del settore, come Capriotti & C., per ottenere una valutazione accurata e informazioni dettagliate sulla durata prevista dell’incapsulamento in situazioni specifiche.

Quanti anni dura l’incapsulamento?

La durata dell’incapsulamento dell’amianto si estende di solito per un periodo di circa 10 anni, ma è importante considerare che questo dato può variare notevolmente in base a diversi fattori. Elementi come il tipo di trattamento utilizzato, le condizioni ambientali e l’usura generale della struttura influenzeranno la longevità dell’incapsulamento.

Capriotti & C., impegnata a garantire la massima sicurezza e durabilità delle soluzioni adottate, si occupa di monitorare costantemente l’efficacia degli interventi di incapsulamento. L’azienda adotta un approccio proattivo, impegnandosi a ricontattare periodicamente il cliente, verificare lo stato delle strutture trattate e offrire eventuali azioni correttive o manutenzioni necessarie.

Questa pratica costante di verifica e manutenzione è parte integrante dell’impegno per assicurare che l’incapsulamento dell’amianto mantenga la sua efficacia nel tempo, fornendo una protezione continua e riducendo al minimo il rischio di rilascio di fibre nocive nell’ambiente circostante.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’incapsulamento?

L’incapsulamento dei materiali contenenti amianto offre sia vantaggi che svantaggi da considerare attentamente.
Tra i principali vantaggi:

  • Economicità: L’incapsulamento può essere una soluzione più economica rispetto alla rimozione, contribuendo a ridurre i costi complessivi dell’intervento.
  • Minore impatto ambientale: A differenza della rimozione, durante l’incapsulamento l’amianto rimane sul posto, riducendo il rischio di rilascio di fibre nell’ambiente. Ciò comporta un minor impatto ambientale complessivo.
  • Minor rischio di esposizione: Gli operatori che eseguono l’incapsulamento sono potenzialmente meno esposti alle fibre di amianto rispetto alle operazioni di rimozione, contribuendo a garantire un ambiente di lavoro più sicuro.
  • Produzione limitata di rifiuti pericolosi: L’incapsulamento non genera rifiuti speciali pericolosi, riducendo la complessità dello smaltimento.

Tra gli svantaggi:

  • Presenza residua di amianto: Nonostante l’incapsulamento, l’amianto resta presente nella struttura e potrebbe richiedere rimozione in futuro.
  • Programma di controllo e manutenzione: È necessario implementare un programma costante di controllo e manutenzione per garantire l’efficacia dell’incapsulamento nel tempo.
  • Possibile necessità di ripetizione: In alcune situazioni, potrebbe essere necessario ripetere l’incapsulamento a distanza di tempo per mantenere la sicurezza.
  • Riduzione delle proprietà termiche, acustiche e antincendio: L’incapsulamento potrebbe comportare una diminuzione delle proprietà termiche, acustiche e antincendio della struttura.


Bandi Statali per la rimozione e incapsulamento dell’amianto

L’accesso a bandi statali e incentivi fiscali rappresenta un importante supporto per gli interventi di bonifica amianto, offrendo opportunità finanziarie per la gestione responsabile di questo materiale pericoloso.
Tra i vari strumenti disponibili, il Bando ISI Inail (di cui abbiamo scritto un articolo dedicato) costituisce un valido supporto economico per le imprese che intendono affrontare la bonifica dell’amianto. Questo programma fornisce risorse finanziarie e agevolazioni per interventi specifici, contribuendo a sostenere la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro.
Il credito d’imposta è un altro strumento cruciale per incentivare la rimozione dell’amianto. Questo meccanismo offre un credito d’imposta del 50% per tutti gli interventi di bonifica e smaltimento di amianto su edifici situati in Italia. L’agevolazione, erogata in tre quote annuali, richiede che l’importo complessivo dei lavori sia compreso tra i 20.000 € e i 400.000 €. Copre spese per lo smaltimento di amianto o eternit, nonché le spese di consulenza professionale. Tuttavia, non include le spese per la ricostruzione delle coperture e altri lavori successivi alla bonifica.
Questi strumenti contribuiscono significativamente a rendere più accessibili e sostenibili gli interventi di bonifica amianto, promuovendo la tutela dell’ambiente e la sicurezza delle persone coinvolte nelle operazioni di rimozione.

Capriotti & C., gli esperti del centro Italia a tua disposizione

Rivolgersi a un professionista esperto come Capriotti & C. è la chiave per affrontare con successo gli interventi di bonifica amianto. Con anni di esperienza nel settore, la nostra azienda è specializzata nella gestione completa di progetti di rimozione e bonifica dell’amianto, garantendo la massima sicurezza e conformità normativa.

Il nostro team di esperti è in grado di offrire un supporto completo, dalla fase di valutazione iniziale alla pianificazione e esecuzione dell’intervento. Utilizzando tecnologie avanzate e approcci innovativi, ci assicuriamo di affrontare in modo efficace ogni aspetto della bonifica, garantendo la massima sicurezza per chiunque coinvolto nel progetto.

Inoltre, Capriotti & C. è a disposizione per fornire consulenza dettagliata sui bandi statali e crediti d’imposta disponibili, aiutando i clienti a sfruttare al massimo le opportunità finanziarie per i loro progetti di bonifica amianto. Siamo impegnati a garantire la massima trasparenza e chiarezza in ogni fase del processo, offrendo soluzioni personalizzate per soddisfare le specifiche esigenze dei nostri clienti.

Affidarsi a Capriotti & C. significa non solo beneficiare di competenze tecniche di alto livello ma anche ottenere un partner affidabile che si impegna per la sicurezza, l’efficienza e la sostenibilità in ogni progetto.

Servizi Capriotti

Richiedi Preventivo

Compila le informazioni richieste! Ci potrai far sapere al meglio le tue esigente. Potremo così elaborarti un preventivo dettagliato nel più breve tempo possibile

1
Informazioni di Contatto
2
Dettagli Aggiuntivi
Descrizione Aggiuntiva
Carica le foto dell'Intervento

Ci aiuterai a comprendere al meglio l’intervento da compiere e potremo elaborarti un preventivo più dettagliato

Le nostre Garanzie

Professionalità

La nostra azienda, da oltre 30 anni è altamente specializzata nei lavori di rimozione amianto e ristrutturazione conservativa. Questo ci rende un'azienda leader nel centro italia

Efficienza

I nostri lavori si distinguono per professionalità ed efficienza. Grazie alla nostra expertise, riusciamo a comprendere al meglio le tue esigenze, elaborandoti un preventivo dettagliato e lavori a regola d'arte.